YogArt

Esistono innumerevoli forme di Yoga ma tutte sono riconducibili all’ unione tra materia ed energia.

Nella pratica, l’uomo concretizza questa unione a partire dalla percezione del proprio respiro (soffi, energia pura), dei suoi effetti nel corpo (quest’ultimo è contenitore di sostanze, liquidi, sangue ed emozioni ed è concreto, purificabile, energificabile) e del cambiamento causato dal rapporto tra corpo e respiro.

YogArt è una forma di auto-educazione attraverso la guida, il trainer, l’insegnante, il “maestro. Il sostantivo Art nasce per essere indirizzo di ricerca personale, studio, esperienza che possono contare su un buon bagaglio di conoscenze energetiche ed esperienziali della guida.

Se la propria, creatività, la singola tecnica, la competenza e l’abilità, sono emotivamente e reciprocamente trasmissibili da persona a persona (anche all’interno di un gruppo la guida può infatti raggiungere ogni singolo partecipante), trasmettibili “da cuore a cuore” o “da mente a mente”, il linguaggio dell’arte della conoscenza di sé e della propria manifestazione, divengono forme di quel linguaggio, di quella comunicazione inter ed intra-personale del proprio vissuto, della propria pratica, del proprio Yoga.

Un’espressione di sé, estetica, formale (posture energetiche), dell’interiorità ispirata prima dalla guida poi da se stessi (attenzione e coscienza) e dalla propria essenza interiore (presenza, sensibilità, coscienza straordinaria).

Yogart è un tentativo che di filosofico astratto, di mentale-concettuale o comunque teorico fine a se stesso non ha il minimo frammento, se non la condivisione del proprio vissuto (se e quando il praticante lo desidera) per rendersi conto una volta di più che blocchi e possibilità sono storie comuni e chance alla portata di tutti.